Start up innovative: cosa sono, le agevolazioni e tutti i requisiti per aprirne una nel 2021

La mia guida definitiva e completa su tutto quello che c’è da sapere nel 2021 sulle start up innovative: cosa sono, le agevolazioni fiscali e i requisiti per aprirne una. 

Prima di partire, come in ogni articolo, semmai fossi capitato qui la prima volta voglio presentarmi: Sono Enrico e di lavoro trasformo idee innovative in aziende. 
Mi occupo principalmente di start up digitali, oggi gestisco 7 attività e ho scoperto che per diventare un #businesscreator le cose da fare sono molto distanti dalle teorie da palco che i “guru” ti raccontano.

Start up innovative: cosa sono?

Le start up innovative sono imprese che si muovono nell’ambito dello sviluppo tecnologico e operano con tecniche e strumenti innovativi. Questa categoria d’impresa è stata introdotta dal decreto Crescita 2.0 del 2012. Dal punti di vista legale, una start up innovativa può essere una SrlSrlsSpaSapa, (quanto costa e come costituire una start up) costituita anche in forma cooperativa e non quotata su mercati regolamentati o su sistemi multilaterali di negoziazione. 

Tutte le imprese in possesso dei requisiti possono accedere allo status di startup innovativa godere delle agevolazioni registrandosi nella sezione speciale dedicata del Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio della propria provincia. Non ci sono limitazioni al settore in cui possa operare una start up innovativa, ma tendenzialmente si occupano di software, nuove energie eco-sostenibilirobotica e progettazione di nuovi macchinari per medici e industrie.

Oggi i sono tantissime start up innovative e sono, per molti paesi, delle vere e proprie risorse che hanno spinto l’economia locale all’innovazione e al miglioramento.

Inutile dire che fondare e gestire una start up innovativa non è facile, c’è bisogno di costante impegno e di soddisfare rigidi requisiti. Tuttavia, ci sono parecchie agevolazioni che si possono richiedere per questa tipologia di azienda. Ora vedremo insieme agevolazioni e requisiti, per aver un quadro generale della situazione e aiutarti nel caso tu stai pensando di aprire una start up innovativa. 

Start up innovative: tutti i requisiti 

Per avviare una start up innovativa bisogna soddisfare alcuni requisiti, indicati proprio nel decreto Crescita 2.0. Ci sono due tipologie di requisiti: i requisiti formali o oggettivi e i requisiti sostanziali o soggettivi. I requisiti  formali sono necessari ma non sufficienti, infatti, bisogna soddisfare almeno uno dei tre requisiti sostanziali.

Requisiti formali o oggettivi

Una start up innovativa deve soddisfare i seguenti requisiti formali, ma ricordati che non basta, per essere considerata tale bisogna anche soddisfare almeno uno dei requisiti sostanziali che vedremo in seguito. 

HAI UN'IDEA DI BUSINESS DA SVILUPPARE? Accedi al Webinar Gratuito!

45 minuti di altissimo valore con le nozioni che ti servono per trasformare una idea innovativa in fatturato e vendite. Approfondiremo quali sono le particolarità del mercato italiano e perché molto spesso quello che i corsi di formazione e i libri americani insegnano, in verità, se rapportate alla nostra realtà, sono la ricetta fallimentare. Se hai delle idee che vuoi trasformare in business, soprattutto se non sai da dove iniziare, questo webinar fa per te!

Ecco l’elenco dei requisiti formali per start up innovative:

  • deve essere un’impresa nuova o costituita da non più di 5 anni;
  • deve avere la residenza in Italia, o in un altro Paese dello Spazio Economico Europeo ma con sede produttiva o filiale in Italia;
  •  deve avere un fatturato annuo inferiore a 5 milioni di euro;
  • non deve essere quotata in un mercato regolamentato o in una piattaforma multilaterale di negoziazione;
  • non deve distribuire o aver distribuito utili;
  • deve avere come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di un prodotto o servizio ad alto valore tecnologico;
  • non deve essere il risultato di una fusione, scissione o cessione di un ramo di un’altra azienda. 

Requisiti sostanziali o soggettivi

Una start up innovativa per essere riconosciuta come tale deve soddisfare almeno uno di questi 3 requisiti sostanziali:

  1. Sostenere spese in R&S e innovazione pari ad almeno il 15% del maggiore valore tra fatturato e costo della produzione;
  2. Impiegare personale altamente qualificato (almeno 1/3 dottori di ricerca, dottorandi o ricercatori, oppure almeno 2/3 con laurea magistrale);
  3. Essere titolare, depositaria o licenziataria di almeno un brevetto o titolare di un software registrato.

Oltre a questi requisiti regolamentati dalla legge, secondo me, è importante soddisfare un altro importante requisito: avere un progetto vincente. Per sviluppare una mentalità imprenditoriale vincente bisogna sempre rimanere aggiornati e imparare continuamente. Per questo ho creato unaLista di 10 libri di business da leggere assolutamente per sviluppare una mentalità vincente. 

Le agevolazioni 2021 per le start up innovative

Moltissime nuove aziende nate negli ultimi anni hanno scelto di fondarsi come start up innovatine. Sai perché? Sicuramente per sfruttare le agevolazioni e i vantaggi fiscali a loro riservati. Ci sono mltissime agevolazioni fiscali per le start up innovative, uno dei principali è la possibilità di costituirsi in digitale, l’esonero dalle imposte di bollo o l’accesso gratuito e diretto al Fondo di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese.

Vediamo però l’elenco completo di tutte le agevolazioni fiscali riservate alle start up innovative nel 2021

  •  Costituzione digitale e gratuita della startup (anche se è bene farsi seguire da un professionista, se vuoi aprire la tua start up ed essere seguito da un professionista che sa perfettamente come fare, clicca qui e compila il questionario.) ;
  •  Incentivi fiscali all’investimento nel capitale di startup innovative;
  •  Accesso gratuito e semplificato al Fondo di Garanzia per le PMI (info qui);
  •  Smart & start Italia, cioè finanziamenti agevolati per startup; innovative localizzate sul territorio nazionale (info qui);
  •  Trasformazione in PMI innovative senza soluzione di continuità;
  •  Esonero da diritti camerali e imposte di bollo;
  •  Raccolta di capitali tramite campagne di equity crowdfunding;
  •  Servizi di internazionalizzazione alle imprese (ICE);
  •  Deroghe alla disciplina societaria ordinaria;
  •  Disciplina del lavoro flessibile;
  •  Proroga del termine per la copertura delle perdite;
  •  Deroga alla disciplina sulle società di comodo e in perdita sistematica;
  •  Remunerazione attraverso strumenti di partecipazione al capitale;
  •  Esonero dall’obbligo di apposizione del visto di conformità per compensazione dei crediti IVA;
  •  Fail Fast, cioè procedure semplificate in caso di insuccesso della propria attività. 

Come hai potuto vedere da questo elenco i vantaggi e le agevolazioni per una start up innovativa sono molti ma ricorda che non tutte le aziende possono nascere o essere convertite come start up innovative. Ti consiglio di affidarti sempre ad un esperto consulente. 

Nuove misure per start up durante l’emergenza Covid-19

A causa della diffusione della pandemia mondiale di Covid-19, il Governo italiano ha introdotto nuove misure per aiutare le start up innovative. Sono una categoria d’impresa molto importante per il Paese, guardano al futuro e all’innovazione. Alcune delle più importanti misure sono la garanzia di contributi a fondo perduto per acquistare servizi per lo sviluppo delle imprese innovative, la proroga del termine di permanenza nella sezione speciale del registro imprese e l’estensione della garanzia per il fondo centrale di garanzia per le Pmi. 

Tra le altre misure per agevolare le start up innovative durante il Covid-19 sono: 

  • sostegno al Venture Capital;
  • ulteriori incentivi all’investimento in Startup Innovative;
  • programma Investor Visa for Italy: dimezzamento delle soglie minime di investimento;
  • agevolazioni per le Startup Innovative localizzate in zone colpite da eventi sismici.

Spero che ora tu abbia le ide più chiare su cosa siano le start up innovative, quali sono i requisiti da soddisfare e a che agevolazioni hai diritto se ne hai una. 

Leggi i miei ultimi articoli:

Piano marketing: definizione, cos’è, a cosa serve e come si struttura: piano marketing: definizione, cos’è, a cosa serve e si struttura.

Marketing Mix: quali sono le 4 P del marketing e a cosa servono

Ci vediamo nel prossimo articolo.

Enrico Pisani

Commenti

commenti

Leave a Reply